logo_anupi_sanita
logo_anupi_educazione

Editoriale

Lo sviluppo  psicomotorio  nel bambino e le sue devianze  nel pensiero clinico di Giovanni Bollea
di Pietro Pfannera e Mara Marcheschi

Giovanni Bollea ha visto nello sviluppo psicomotorio un’ottica globale per interpretare la crescita dell’uomo, le sue devianze e anche gli strumenti per ogni riabilitazione del cervello e della mente; in un’ottica sempre unitaria ha indicato la postura, il gesto, la mimica e le prassie come aspetti di ogni relazione interumana influenzabili dall’apprendimento e dalle emozioni, come genesi del pensiero e della personalità e come base di ogni fisioterapia e psicoterapia. Questa concezione pregnante del movimento umano di Giovanni Bollea permane, specifica e originale, in ogni nostra attività riabilitativa, didattica e formativa e nelle scuole universitarie di formazione per i terapisti della neuro-psicomotricità.

Giovanni Bollea acknowledged psychomotor development as a comprehensive viewpoint for interpreting human growth and growth deviancy. He also considered that viewpoint as being useful in mental rehabilitation, and indicated posture, gestures, facial expressions and motor schemes influenced by learning and emotions as being an essential part of all human relationships, as well as the origin of thought and personality and a foundation for all physical therapy and psychotherapy. Giovanni Bollea’s very meaningful conception of human movement is present in all rehabilitation activity, in vocational training and in university faculties that prepare neuro-psychomotor therapists.

Edizioni Centro Studi Erickson

 

logo-erickson

 

Acquista su erickson.it

ANUPI TNPEE è su Facebook

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti sul tuo profilo Facebook? Clicca qui …

 

ANUPI Educazione è su Facebook

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti sul tuo profilo Facebook? Clicca qui …

 

Go to top